Azioni Facebook: Perché Il Prezzo Arriverà a 160 Dollari

Vi è un fondo di verità a ciò che molti analisti hanno ultimamente chiamato il picco di Facebook? Il titolo FB è cresciuto del 24% l’anno fino ad oggi, superando del 6% la crescita media dell’indice S&P 500. E gli analisti ora temono che l’arrivo in borsa di Snapchat (NYSE: SNAP), potrebbe frenare in qualche modo l’inarrestabile crescita di Facebook nei trimestri a venire. Ma questa tesi sembrerebbe in procinto di essere smentita dalla realtà dei fatti che vi esporrò di seguito.

Lo scorso lunedì, la società di Mark Zuckerberg ha annunciato che i suoi risultati finanziari del primo trimestre 2017 saranno rilasciati dopo la chiusura del mercato del prossimo 3 Maggio. E questo potrebbe avere enormi implicazioni per il titolo FB. Molti si aspettano infatti che Facebook, che ha chiuso la giornata di lunedì a $ 142,28, potrebbe accrescere del 5% i suoi introiti, portando il prezzo per azione in un range compreso fra 150-160 dollari per azione. Tuttavia, vi è una crescente preoccupazione che l’effetto Trump, che catapultò il Dow Jones e S & P 500 ai massimi storici, stia per svanire! Come tali premesse, non è strano che il titolo Facebook potrebbe perdere di appeal fra gli investitori. Ma la società ha storicamente solide “leve” di crescita e alcune mosse a sorpresa che dovrebbero tenere lontana la concorrenza.

Facebook vs Snapchat

azioni facebookFacebook si è lanciata ultimamente in un “attacco” diretto a Snapchat, che solo nell’ultima settimana è costato al titolo SNAP la perdita di circa il 10% in borsa! Il motivo è stato il panico scaturito fra gli investitori alla notizia che il colosso dei social network ha deciso di includere nella sua principale “app” caratteristiche tipiche della più piccola rivale: messaggi, immagini e video in grado di svanire rapidamente, come anche una miglior telecamera con filtri e opzioni di direct-messaging per foto e video.

Questa particolare “avversione” fra le due società ebbe in realtà origine già tre anni fa, quando Zuckerberg offrì $ 3 miliardi per comprare Snapchat. La sua offerta, però, fu rapidamente respinta al mittente. Il motto dell’operazione di Facebook, forse, potrebbe essere questo: se non puoi comprarlo, annientalo!  E nei mesi scorsi la controllata di FB Instagram aveva già varato un servizio concorrente chiamato Stories che replicava di fatto Snapchat Stories, aggravando la frenata nella crescita degli utenti di Snap che è oggi una delle maggiori preoccupazioni degli analisti per il futuro della società.

 

Ad ogni modo, la mossa di Facebook è stata molto efficace perché ha fatto guadagnare alla società molti inserzionisti interessati alla novità in programma. Sul piano prettamente pubblicitario Facebook, che vanta più di 1,6 miliardi di utenti attivi al mese, è in grado di tenere testa a colossi come Alphabet Inc. (NASDAQ: GOOG, NASDAQ: GOOGL). E se consideriamo che Facebook si avvicina sempre più al traguardo dei 2 miliardi di utenti attivi mensilmente e le notevoli entrate derivanti dalle sue controllate Instagram e WhatsApp, la massiccia rete pubblicitaria potrebbe generare diversi miliardi in crescita del fatturato. Senza considerare la capacità dell’azienda di espandersi a livello internazionale, con la conquista di sempre nuovi mercati.

Considerando quanto detto, non è utopistico ipotizzare un prezzo obiettivo per il titolo Facebook a 160 dollari per azione a breve termine.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

One thought on “Azioni Facebook: Perché Il Prezzo Arriverà a 160 Dollari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *