Azioni Ferrari

Le azioni Ferrari (RACE) fanno riferimento all’omonima casa automobilistica italiana fondata nel 1947 a Maranello, in provincia di Modena. Produttrice di automobili sportive d’alta fascia e da corsa, essendo largamente impegnata nell’automobilismo sportivo mondiale, la Ferrari è anche la scuderia più titolata nel campionato del mondo di Formula Uno.

Azioni Ferrari: Grafico e Quotazione in tempo reale

Il settore del lusso è quello che ha più peso nei risultati di bilancio della società. Le azioni Ferrari furono quotate per la prima volta nel 2015 al New York Stock Exchange (NYSE) e successivamente agli inizi del 2016 anche alla Borsa di Milano nell’indice FTSE MIB, nel segmento MTA (leggi anche Indici di Borsa: Cosa Sono e Come Funzionano).

azioni ferrari

Nel post di oggi analizzeremo gli aspetti principali da tenere in considerazione nel caso si voglia investire in azioni Ferrari.

Azioni Ferrari: Analisi Economico-Finanziaria

A Settembre 2018, la Ferrari ha fatto registrare una sostanziale crescita di tutti i principali parametri economico-finanziari, perfettamente in linea con gli obiettivi dell’azienda.

In questo periodo, i ricavi sono stati pari a 2,57 miliardi di euro, più o meno gli stessi fatti registrare l’anno precedente nei primi nove mesi. Il margine operativo lordo è stato invece di 841 milioni, in crescita dell’8% rispetto ai 778 milioni del 2017, con un reddito operativo di 630 milioni di euro, in crescita del 9% rispetto ai 581 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

Sempre nei primi nove mesi dell’anno, l’utile netto fatto registrare da Ferrari è stato di 596 milioni, +49% rispetto ai 401 dello stesso periodo del 2017. L’utile base per azione è invece pari a 2,4 euro, rispetto ai 2,11 dei primi 9 mesi del 2017.

Entro la fine dell’anno, il management dell’azienda prevede che le vendite delle sue auto superino le 9.000 unità (incluse le hypercar), che i ricavi netti siano superiori ai € 3,4 miliardi, mentre il margine operativo lordo sia pari o superiore agli € 1,1 miliardi e l’indebitamento industriale netto, a Dicembre 2018, sia ben sotto i € 350 milioni (inclusa la distribuzione già avvenuta di dividendi a possessori di azioni ordinarie ed esclusi potenziali riacquisti di azioni).

Azioni Ferrari: Dividendi

Azioni Ferrari

I primi dividendi Ferrari erano di 46 centesimi per azione e da allora sono cresciuti costantemente fino ad arrivare agli attuali 71 centesimi. Vengono pagati una volta l’anno (di solito nel mese di Aprile).

A questo proposito, oggi anche i CFD Ferrari consentono di ottenere benefici economici dal pagamento di dividendi. Infatti, all’investitore che ha una posizione di acquisto (cioè al rialzo) al momento dello stacco del dividendo, verrà corrisposto un premio rapportato alla leva finanziaria utilizzata dal proprio broker. Al contrario, se l’investitore ha una posizione di vendita (al ribasso), il premio corrisposto sarà invece negativo (leggi anche CFD: Piattaforme Trading e Broker).

Come Investire in Azioni Ferrari

Investire in azioni Ferrari significa innanzitutto puntare su un’azienda e un marchio storico, conosciuto e amato in tutto il mondo. I dati economici-finanziari sopra citati dimostrano quanto si solida e in crescita la società. Anche se in determinati periodi potremmo assistere a variazioni al ribasso del titolo, sicuramente le potenzialità di una stabilità e ritorno su livelli più alti è una possibilità estremamente concreta.

Per investire in azioni Ferrari in un’ottica di lungo periodo si possono acquistare azione rivolgendosi direttamente alla propria banca o ad una SGR (Società di Gestione del Risparmio). Ricordate che nel lungo periodo dovrete tener conto di fattori quali i costi di commissione e di consulenza, oltre alla durata consigliata di mantenimento dei titoli, solitamente mai inferiore a 1 anno. Oppure potrete acquistare azioni Ferrari tramite un broker online (leggi anche Elenco Migliori Piattaforme di Trading Online in Italiano).

Le Migliori Azioni del Settore Auto

Visto che siamo in argomento, perché non parlare delle migliori azioni del settore auto. Gli investitori che cercano un’esposizione nell’industria ciclica automobilistica possono scegliere tra titoli che presentano una varietà di caratteristiche per adattarsi ad una nicchia specifica: Tata Motors Ltd. (NYSE: TTM), General Motors Company (NYSE: GM), Ferrari NV (NYSE: RACE), SORL Auto Parts Inc. (NASDAQ: SORL) e Ford Motor Company (NYSE: F) hanno tutti una combinazione di valutazioni interessanti, forti dividendi, vantaggio competitivo o alti punteggi degli analisti, e tutti occupano ruoli diversi in un portafoglio azionario.

Migliori Azioni del Settore Auto: General Motors (NYSE: GM)

General Motors è una grande casa automobilistica con sede negli Stati Uniti, ma che opera in ben 37 paesi. L’azione GM può essere interessante per un investitore, visto che paga un dividendo solido ed è un po’ più difensiva rispetto ad altri titoli ciclici del settore. Con un rapporto P/E di 5,42, un rapporto PEG a cinque anni pari a 0,38, un price-to-book ratio di 1,12 e un rendimento da dividendo del 4,82%, la valutazione del titolo GM comporta poche speculazioni e fornisce un “ammortizzatore” alle azioni al ribasso.

Le previsioni degli analisti parlano di una crescita dell’8,4% composta da aumenti del 14% nei prossimi cinque anni, sebbene il suo recente record di crescita sia stato insignificante. Questi fattori hanno creato opinioni divergenti tra gli analisti, con 6 “strong buy rating”, 1 “buy rating”, 7 “hold rating” e una valutazione di quattro stelle da parte del portale Morningstar.

Migliori Azioni del Settore Auto: Ferrari (NYSE: RACE)

La casa automobilistica italiana ha una consolidata storia di crescita economico-finanziaria. La linea principale della compagnia è cresciuta rapidamente, con un tasso medio triennale dell’8,7%. Il margine lordo è del 47,6%, il margine operativo del 16,1% e il margine netto del 10,3% sono tutti elevati rispetto ai più grandi concorrenti del settore. La crescita dell’EPS è prevista superiore al 16% nei prossimi cinque anni.

Gli svantaggi principali delle azioni Ferrari sono le valutazioni rialziste. Il rapporto P/E a termine è abbastanza elevato, a 22,1, PEG è ben superiore a 1, il price-to-book ratio è 87 e il rendimento da dividendo è solo dell’1,13%. Gli analisti indicano la forza del marchio come il più grande vantaggio competitivo della società. Questo differenzia la Ferrari da altri titoli automobilistici, che sono eternamente bloccati in una feroce concorrenza sui prezzi. Gli analisti raccomandano 1 strong buy, 1 “buy” e 1 hold, mentre la valutazione data da Morningstar è di 4 stelle.

Migliori Azioni del Settore Auto: SORL Auto Parts (NASDAQ: SORL)

SORL è una società che produce sistemi frenanti per automobili e parti correlate, distribuendoli a produttori di apparecchiature originali, principalmente in Cina. La società ha generalmente generato una forte crescita dei ricavi e degli utili, sebbene i suoi fondamentali siano stati duramente colpiti dal rallentamento economico del 2015 in Cina. La ripresa in quel paese dovrebbe incrementare i risultati finanziari della compagnia nei prossimi anni.

SORL mostra interessanti parametri di valutazione dopo che le azioni hanno subito le conseguenze dei problemi economici in Cina all’inizio del 2016. L’azione ha un rapporto P/E in avanti di 2,7, un PEG di 0,54 e un price-to-book ratio di 0,16, suggerendo un potenziale di rialzo. Il titolo ha un unico rating di acquisto forte (strong buy). In quanto azione “microcap”, SORL comporta rischi di volatilità e liquidità, di cui gli investitori dovrebbero essere consapevoli.

Migliori Azioni del Settore Auto: Tata Motors Ltd (NYSE: TTM)

Le azioni del produttore automobilistico indiano Tata Motors sono disponibili tramite le ricevute di deposito azionario americane (ADR). Tata ha costantemente conseguito una forte crescita, con un tasso di crescita medio dei ricavi di 10 anni pari al 29,5% e un tasso medio quinquennale del 23,2%.

Nonostante questo record di crescita, l’azienda indiana ha un rapporto prezzo / utili di 8,22. Gli analisti prevedono una crescita del 20% degli utili composti per azione (EPS) nei prossimi cinque anni, con un rapporto PEG eccezionalmente basso di 0,41. Solo un analista vede il titolo TTM come “strong buy”, mentre Morningstar gli dà una valutazione a tre stelle. Gli investitori devono inoltre tener conto che Tata Motors non paga un dividendo.

Migliori Azioni del Settore Auto: Ford Motors (NYSE:F)

La storia della Ford è simile a quella di General Motors. Il suo rapporto P/E è di soli 6,16, mentre il PEG a 5 anni a 0,61 suggerisce poche speculazioni e un rischio al ribasso limitato. Un rendimento da dividendo del 4,74% dovrebbe essere interessante per gli investitori a lungo termine.

Ma le prospettive future di Ford sono alquanto peggiori di quelle di GM e hanno una leva finanziaria più elevata e un margine netto più stretto rispetto ai suoi omologhi del settore auto. Questi fattori fanno sì che alcuni analisti preferiscano la General Motors, ma Ford ha ancora quattro buoni rating di acquisto (buy), 7 hold e uno “strong sell”, oltre a quattro stelle di valutazione da parte di Morningstar.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *