Come Investire in Certificati di Deposito

I Certificati di Deposito o CD sono titoli vincolati e trasferibili che danno al possessore il diritto al rimborso del capitale più un certo interesse.

Come Investire in Certificati di Deposito

I Certificati di Deposito hanno una durata che varia dai 3 mesi ai 5 anni e possono essere a tasso fisso, variabile o a zero coupon.

Quelli a tasso fisso remunerano l’investimento ad un tasso di interesse fisso stabilito prima dell’emissione, quelli a tasso variabile remunerano l’investimento ad un tasso di interesse variabile (il tasso varia a determinate scadenze temporali seguendo i tassi di mercato), mentre quelli a zero coupon sono senza cedola (coupon) e non liquidano periodicamente gli interessi ma li corrispondono unitamente al capitale alla scadenza del titolo (leggi anche I 6 Titoli di Stato Italiani).

Come Investire in Certificati di Deposito

I Certificati di Deposito rappresentano l’investimento ideale per persone di tutte le età che cercano un’esposizione a basso rischio e “parcheggiare” quella liquidità che non si intende utilizzare immediatamente. Infatti, se non avete bisogno a breve termine di liquidità, sarà probabile che voi vogliate che i vostri soldi abbiano un migliore tasso di rendimento senza dover assumere troppi rischi.

Questo è uno dei vantaggi principali di questi strumenti finanziari.

Ad ogni modo, vi sono due fattori da considerare prima dell’acquisto di un Certificato di Deposito:

  1. orizzonte temporale: dovete chiedervi se avete bisogno di una parte o di tutto il vostro denaro o se avete altre risorse liquide da parte. Se avete un po’ di liquidità a disposizione e non vi aspettate di averne bisogno a breve termine (sei mesi o più), un Certificato di Deposito può essere l’investimento che fa per voi.
  2. tassi d’interesse: capire in anticipo l’andamento dei tassi di interesse vi aiuterà a determinare il periodo temporale in cui impegnare il vostro denaro. Se i tassi sono in aumento (solitamente quando anche l’inflazione è in aumento), un CD a breve termine sarà l’ideale. Viceversa, se i tassi sono in calo (di solito quando l’economia è in “downswing”), un CD a lungo termine potrebbe farvi guadagnare di più, dal momento che sarà bloccato ad un tasso più alto.

Come Investire in Certificati di Deposito – Gli Indici APR e APY

Prima di investire in Certificati di Deposito, sarà bene conoscere due indici in particolare:

+
  • APR, che fa riferimento al tasso annuo o il tasso di interesse che una banca sta offrendo sul CD.
  • APY, che invece fa riferimento al rendimento annuo e indica ciò che guadagnerete per tutta la durata (pluriennale) del Certificato di Deposito.

In pratica, è come il vostro investimento cresce nel tempo. Ma per spiegare meglio questo concetto, facciamo un esempio. Ipotizziamo che investire 10.000 Euro in un CD a tre anni vi farà guadagnare il 5% annuo.

Nel primo anno, il vostro investimento di 10.000 Euro ve ne farà guadagnare 500. Il secondo anno, il 5% del nuovo totale (cioè € 10.500) sarà pari 525. Stesso discorso per il terzo anno: il 5% di 11.025 sarà di circa 551. L’importo totale del capitale investito crescerà di anno in anno, quindi la quantità che rappresenta il 5% del vostro investimento crescerà di pari passo. In gergo finanziario, questo viene chiamato compounding.

Come Investire in Certificati di Deposito – Consigli Utili

Ora, per stabilire se i Certificati di Deposito rappresentino il vostro investimento ideale e redditizio, eccovi alcuni consigli utili:

  1. Scelta del termine: determinate per quanto tempo desiderate impegnare il vostro denaro. Come detto in precedenza, questo dipenderà dalla vostra necessità immediata o meno di capitali liquidi a disposizione o se possedete sufficiente denaro liquido per aspettare la maturazione del vostro CD.
  2. Scelta del tipo: dovete sempre scegliere un Certificato di Deposito che si adatta meglio alle vostre esigenze. Ad esempio, se decidete di impegnare il vostro capitale per due anni e non volete rischiare di essere bloccati con un tasso d’interesse basso, un CD bump-up può essere la scelta ideale, in quanto permette al titolare del conto di aumentare il tasso di CD ad un tasso di interesse più elevato se i tassi di mercato crescono. Se invece temete di aver bisogno di denaro a breve termine per delle spese, allora sarà meglio orientarvi su un CD liquido.
  3. Revisione dei tassi d’interesse: dopo aver scelto la durata e il tipo di Certificato di Deposito, cercate di sapere quali tassi sono disponibili presso differenti banche.

Come Investire in Certificati di Deposito – La Tecnica del Laddering

Un modo per ridurre gli svantaggi di un Certificato di Deposito è quello di utilizzare una tecnica chiamata laddering. Questa strategia consente un accesso regolare ad una parte del vostro denaro e vi protegge contro l’eventuale rialzo dei tassi.

Il laddering è semplice. Invece di investire una grossa fetta di denaro in un CD, dividete il capitale in parti uguali e investite in ogni CD per una durata variabile.

Il funzionamento è piuttosto semplice. Ipotizziamo che vogliate investire € 15.000.

Con la tecnica del laddering, investirete 5.000 Euro in CD ad un anno, 5.000 in CD a due anni e altri 5.000 in CD a tre anni. In seguito, man mano che ognuno dei tre certificati maturerà, dovreste incassare il contante o re-investirlo in un altro CD a tre anni per mantenere la posizione acquisita.

Riassumendo, il laddering offre 3 vantaggi importanti:

  • l’investitore non avrà più l’incombenza di accedere al Certificato di Deposito per incassare ogni volta che questo maturerà;
  • offre tassi di interesse più favorevoli, visto che voi investireste sempre in Certificati di Deposito a lungo termine;
  • avrete guadagni maggiori se i tassi di interesse saranno più alti quando vorrete re-investire il capitale.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi esercitarti col Trading? Allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

plus500
etoro
markets
iq option
bdswiss
24option
fxtm
avatrade

Un pensiero riguardo “Come Investire in Certificati di Deposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *