Come investire nelle aziende private

Internet ha rivoluzionato il mondo degli investimenti in azioni, mettendo a disposizione degli investitori individuali grandi quantità di informazioni finanziarie in modo facile e veloce. Anche se ancora nelle fasi iniziali, l’avvento dello scambio di informazioni digitali sta anche rendendo più facile per molte persone investire nelle aziende private. Proprio come eBay ha messo in contatto i compratori con i venditori di numerosi tipi di merce, oggi le imprese private sono più in grado di cercare compratori dei loro titoli per consentire loro di reperire nuovi capitali. Lo svantaggio di avere a disposizione grandi quantità di informazioni è la difficoltà del sapere su cosa focalizzare la propria attenzione. Di seguito vedremo un confronto tra aziende private e pubbliche, una panoramica dei tipi di società private, le opzioni di investimento attualmente disponibili per gli investitori interessati e anche uno studio sulle altre considerazioni da fare quando si decide di investire in aziende private.

Aziende private vs Aziende Pubbliche

aziende privateNel complesso, è molto più facile investire in una società quotata in borsa. Le società pubbliche, specialmente quelle più grandi, possono essere facilmente acquistate e vendute sul mercato azionario e quindi hanno una liquidità superiore e una quota di valore di mercato. Al contrario, può anche succedere che una ditta privata possa essere nuovamente venduta e i prezzi negoziati tra venditore e acquirente. Inoltre, le aziende pubbliche devono presentare rendiconti finanziari agli organi competenti, il che rende facile rintracciare cosa stanno facendo su base trimestrale e annuale. Le società private non sono tenute a fornire tutte le informazioni al pubblico, in modo che possa essere estremamente difficile determinare la loro solidità finanziaria, le vendite e le loro tendenze storiche di profitto! Investire in una società pubblica può sembrare di gran lunga superiore rispetto ad un investimento in una privata: ma esistono una serie di vantaggi per le società non pubbliche. Una critica importante di molte imprese pubbliche è che sono troppo concentrate sui risultati trimestrali e nei meeting degli analisti di Borsa a breve termine. Ciò può causare loro di perdere, a lungo termine, la creazione di opportunità di valore, come ad esempio investire in un prodotto che può richiedere anni per svilupparsi e danneggiando così i profitti nel breve termine. Le imprese private possono essere meglio gestite a lungo termine in quanto sono fuori dalla portata della Borsa Valori. Un rapporto annuale del World Economic Forum ha specificato che la produttività aumenta quando una società pubblica è acquistata da una privata. In questo modo si possono anche creare più posti di lavoro, se l’acquisizione viene eseguita in modo efficiente e redditizio. Essere un proprietario di un’azienda privata significa anche condividere più direttamente gli utili dell’impresa sottostante. I guadagni di una ditta privata possono essere pagati direttamente ai proprietari. I proprietari privati ​​possono anche avere un ruolo più importante nel processo decisionale dell’azienda, soprattutto quelli con quote di partecipazione di grandi dimensioni.

Tipi di aziende private

Dal punto di vista degli investimenti, una società privata è definita dal suo stadio di sviluppo. Per esempio, quando un imprenditore decide di avviare un business ricevendo finanziamenti da un amico o un familiare a condizioni molto vantaggiose. Questa caso è noto come investimento informale. Superata la fase di avvio, c’è il capitale di rischio, cioè l’nvestimento da parte dei nuovi soci in una operazione di Private Equity (sia essa MBO, LBO o Venture Capital) e l’investimento rimane nell’azienda. Passata questa fase, c’è l’investimento mezzanino, cioè finanziamenti con vincolo di subordinazione nel rimborso rispetto al normale debito bancario. Per gli investitori, la fase di sviluppo di una società privata sarà in grado di aiutare a definire quanto sia rischioso come investimento. Ad esempio, circa il 40% degli investimenti informali falliscono e il rischio cade, facendo diventare la società più sviluppata e proficua. E anche se l’obiettivo di molte aziende private è quello di diventare pubbliche e fornire liquidità agli imprenditori o agli altri investitori, altre imprese private decidere di restare private, visti i benefici di cui sopra! Le imprese familiari possono anche preferire la privacy e la trasmissione della proprietà attraverso le generazioni. Si tratta di questioni importanti che bisogna conoscere quando si decide di investire in una società privata.

Investire in società private

Gli investimenti nel settore privato offrono le maggiori opportunità di investimento, ma sono anche più rischiosi. Come risultato, unendo una organizzazione che opera degli investimenti informali o un gruppo d’investimento, potrebbe essere una buona idea per rendere il processo più semplice e diffondere potenzialmente i rischi di investimento attraverso un ampio gruppo di imprese. Come ho detto prima, Internet è rapidamente diventato una fonte necessaria per trovare questi tipi di organizzazioni e molti siti web aiutano a mettere in contatto acquirenti e venditori di molti tipi di aziende private. Fonti online hanno anche reso più facile individuare almeno le informazioni di base su una ditta privata. Questo può essere fatto visitando i siti web della società o leggendo i blog online e articoli che discutono l’azienda e i suoi risultati finanziari. Altre risorse che possono essere utilizzate includono gli intermediari di piccole imprese o privati ​​che si specializzano nella compravendita di queste imprese. Il private equity (un’attività finanziaria mediante la quale un investitore istituzionale rileva quote di una società target sia acquisendo azioni esistenti da terzi sia sottoscrivendo azioni di nuova emissione apportando nuovi capitali all’interno dell’azienda target) è una delle opzioni disponibili e, ironicamente, una serie di grandi società di private equity sono quotate in borsa e quindi possono essere acquistate da qualsiasi investitore. Un certo numero di fondi comuni di investimento saranno in grado di offrire almeno un pò di esposizione alle società private.

In generale, è importante ribadire che le aziende private sono “illiquide” e richiedono tempi di investimenti molto lunghi. E proprio come con qualsiasi titolo, le aziende private devono essere valutate per determinare se sono abbastanza valutate, sopravvalutate o sottovalutate.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *