Come Trovare Le Migliori Azioni per Investire al meglio

Nonostante qualcuno potrebbe non veder l’ora di investire nel mercato azionario, sono sicuro che la maggior parte di voi abbia ancora qualche riserva o si starà chiedendo quali siano le migliori azioni da comprare. Ma se non sapete neanche da dove iniziare, state leggendo l’articolo giusto.

Come Trovare Le Migliori Azioni

Tranquilli, anch’io provavo le stesse sensazioni all’inizio, in quanto non avevo idea di dove cercare le migliori azioni: tutto quello che sapevo era che Apple e Amazon erano grandi titoli! Tutto qui. E sapevo che avevo bisogno di più di 2 titoli nel mio portafoglio per poter investire correttamente.

Come Trovare Le Migliori Azioni

Questa situazione di incertezza è durata fino a quando non ho trovato online un video di Peter Lynch, uno dei più grandi investitori viventi, in cui spiegava i passi da fare per iniziare ad investire efficacemente. Fino ad allora, avevo intrapreso un approccio molto complicato verso gli investimenti che mi fece solo perdere denaro e fiducia nel mercato azionario (leggi anche I migliori investitori della storia).

Dal momento che vorrei fare quanto in mio potere per evitarvi di commettere i miei stessi errori, oggi condividerò con voi l’ottima e collaudata procedura di Peter Lynch che vi può aiutare a trovare le migliori azioni sul mercato nel caso in cui non sappiate da che parte cominciare.

Come Trovare Le Migliori Azioni: Iniziare Con Cosa Si Conosce

Questo è un passaggio facile che molti tendono a trascurare. Molti dei marchi, prodotti e servizi che ci piacciono e che utilizziamo quotidianamente vengono probabilmente scambiati sul mercato azionario. Vediamo alcuni esempi.

Ci svegliamo al mattino e ci laviamo i denti con il dentifricio (Colgate-Palmolive Company, CL). Facciamo una colazione veloce con dei cereali (Kellogg Company, K). Prendiamo la macchina per andare al lavoro (Ford Motor Company, F) e ci fermiamo alla prima stazione di servizio per fare benzina (Exxon Mobile, XOM). In ufficio o prima, prendiamo un caffè (Starbucks, SBUX) e chiamiamo qualcuno sul cellulare (Apple, AAPL).

Potrei andare avanti all’infinito con questi esempi, ma penso che vi siate già fatti una buona idea di quello che voglio dire: siamo circondati da società quotate in Borsa!

+

Come investitori, dovreste quindi scrivere su un foglio un elenco di 5-10 dei vostri marchi, servizi e prodotti preferiti assieme al loro ticker (codice azione, ad esempio AAPL) così da iniziare a familiarizzare con questo tipo di informazioni. Prima farete questo, meglio sarà.

Come Trovare Le Migliori Azioni: Fate Ricerche Sui Competitors

Il prossimo passo nella ricerca delle migliori azioni da comprare è quello di fare ricerche sui diretti concorrenti del titolo che avete adocchiato. Le 5 o 10 azioni che avete selezionato potrebbero essere davvero grandi titoli, ma nel mondo degli investimenti è sempre meglio avere una visione globale che comprenda la vostra azione in relazione ai suoi diretti competitors.

Per fare ciò, potete cercare il nome di un titolo (ad esempio, Starbucks) e vedere quali informazioni vengono fornite dal motore di ricerca di Google. Dovreste aggiungere almeno 2-3 concorrenti alla vostra lista per ogni azione selezionata nel punto precedente. Nel caso di Starbucks, Dunkin Donuts e McDonald’s vengono considerati concorrenti diretti. Il bello di fare ricerche sui diretti competitors è che possiamo trovare titoli migliori a cui inizialmente non avevamo pensato.

Non sottovalutate questo passaggio, perché è fondamentale. Nella mia esperienza, il più delle volte le migliori azioni che ho posseduto non erano quelle che avevo scelto inizialmente, ma quelle che si sono presentate mentre facevo le mie ricerche. Questo passaggio è fondamentale anche perché non potete mai permettervi di “innamorarvi” dei vostri titoli.

Certo, potete amare un marchio. Ma non il titolo. Perché? Perché un marchio esiste per darvi un ottimo servizio o prodotto: un’azione è lì per dare valore ai vostri soldi. L’intero scopo di un titolo è quello di darvi il ​​miglior ritorno sull’investimento fatto.

Come Trovare Le Migliori Azioni: “Eliminare Le Erbacce”

Se avete seguito correttamente i passaggi precedenti, ora dovreste avere un elenco fra le 10 e le 30 azioni. Queste potrebbero però essere o non essere le migliori scelte per voi, non lo sappiamo ancora. Ricordate, i passaggi 1 e 2 riguardavano la ricerca di azioni, ma ora dobbiamo ridurre le dimensioni di questo paniere di titoli eliminando quelle che non fanno al caso nostro.

Ora sarà arrivato il momento di fare una selezione più scientifica dei nostri titoli, facendo ricerche sui fondamentali, i dati finanziari e il trend del mercato.

Fondamentali

Qual è la storia della compagnia? Come fa la società a fare soldi? Cosa vi piace della compagnia e cosa piace solitamente agli altri di lei? Si tratta di un’azienda leader nel settore? Queste sono le domande tipo che dovete chiedervi per ogni singolo azione presente sulla vostra lista. Perché? Perché questo è l’unico modo per comprendere appieno le vostre azioni (leggi anche Investire In Una Società: L’Analisi Fondamentale).

Se c’è un comunicato stampa o qualcosa accade all’economia e non si conoscono i fondamentali dell’azienda, come potete valutare se tali cambiamenti avranno un impatto positivo o negativo sull’azione?

Dati Finanziari

Lo scopo di un’azienda è quello di fare soldi. Nessuno fa business per beneficenza, soprattutto se le società in questione sono quotate in Borsa. Come investitore, dovrete quindi ricercare i dati finanziari per determinare se la società sta facendo soldi o no. Se la compagnia ha una storia di utili costanti e regolari, bene. In caso contrario, potrebbe essere a rischio fallimento nel prossimo futuro. E nessuno desidera investire in attività vicine alla bancarotta.

Trend

Questo passaggio viene spesso trascurato, ma il trend è uno strumento potente se usato a proprio vantaggio. Il trend o tendenza si riferisce all’azione del prezzo delle azioni negli ultimi 1, 5 o 10 anni. Le tendenze sono difficili da interrompere e non si dovrebbe mai scommettere su una tendenza, non importa se i dati finanziari e fondamentali vi sembrano positivi. Se il titolo è in ribasso, le probabilità sono contro di voi. Invece di scommettere contro di esso, aspettate che il trend cambi e poi investite i vostri soldi.

Dopo aver esaminato questi tre parametri per tutte le azioni della vostra lista, ora ne saranno rimasti probabilmente fra le 5 e le 10. Ora sarà arrivato il momento di investire. Ma prima, c’è ancora una cosa da chiedersi per ogni titolo presente in quella lista: “Sarei a mio agio a tenere questa azione per più di 3 anni?” Se la risposta è no, eliminate queste azioni dalla lista. Dopotutto siamo investitori, non trader!

Come Trovare Le Migliori Azioni: Acquistare al Momento Giusto

Questo è il passo più cruciale dell’intero processo spiegato da David Lynch. Perché anche se troverete degli ottimi titoli con grandi dati finanziari e fondamentali, se lo comprate nel momento sbagliato andrete probabilmente incontro ad una perdita. Ci sono tre elementi che possono determinare se state acquistando un’azione nel momento giusto:

  • quando l’azione è sottovalutata secondo i fondamentali (P/E, P/B, EPS) e rispetto ai suoi diretti concorrenti (leggi anche Come Trovare Azioni Sottovalutate);
  • quando gli indicatori tecnici (grafici) mostrano che il titolo sta uscendo da un recente pullback (ovvero il movimento del prezzo, inverso rispetto al trend dominante, nella fase successiva alla rottura di un supporto o una resistenza. Quando si verifica un pullback, il prezzo torna prima verso il livello appena rotto, per poi proseguire ancora nella direzione del trend iniziale);
  • quando c’è un pullback del mercato azionario principale.

Questo non significa che dovete stare fermi ad aspettare il momento perfetto per comprare. L’unica cosa che dovete davvero evitare è comprare l’azione prima del pullback. Se state cercando di comprarla quando il prezzo è ai minimi, potreste anche essere fortunati. Ma il modo più semplice e corretto per acquistare un’azione è subito dopo che questa ha toccato il fondo e sta iniziando a risalire.

Ultimo ma non meno importante consiglio per quanto riguarda l’acquistare al momento giusto è che non dovreste aspettare troppo per procedere all’acquisto. Molto probabilmente otterrete rendimenti migliori se comprate il titolo subito dopo un pullback invece di aspettare all’infinito “tempi migliori”.

Come Trovare Le Migliori Azioni: Monitorare il Mercato

L’ultimo passo da fare per riuscire a trovare le migliori azioni su cui investire è quello di mantenere sempre un occhio vigile sui titoli che avete comprato. Non voglio dire che dovete ricontrollarle ogni cinque minuti, ma piuttosto essere alla costante ricerca di notizie riguardanti le stesse almeno una volta ogni 2 settimane.

Non dovete fare ricerche complete, ma solo controllare se la storia del titolo è rimasta la stessa o se è migliorata. Se peggiora di mese in mese, allora sarà il momento di riconsiderare una eventuale vendita. E ricordate, state acquistando azioni a lungo termine. Questo significa tenerle per più di tre anni. E questo è spesso più facile a dirsi che a farsi (leggi anche Come Capire Se Un’Azione Può Essere Un Buon Investimento a Lungo Termine).

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

- promotion - Cerchi SEGNALI DI TRADING? Ho scoperto un software dove basta cliccare su BUY o SELL quando te lo dice l'indicatore, nient'altro. Non devi leggere grafici o fare analisi. Semplicemente fai soldi comprando o vendendo quando te lo chiede l'indicatore. PROVALO DA QUI
plus500
etoro
markets
iq option
bdswiss
24option
fxtm
avatrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *