Gli Effetti Delle Conversioni Di Valuta

Il prezzo della moneta di un paese diventa più forte e/o più debole nei confronti della moneta di un altro paese su base quotidiana: ma che cosa significa esattamente questo per coloro che non operano nel mercato del forex? I tassi di cambio influenzano i viaggi, le esportazioni, le importazioni e l’economia. In questo articolo, vedremo la natura del cambio di valuta e il suo effetto sulle persone e l’economia. Tuttavia, prima di approfondire l’argomento nel dettaglio, dobbiamo prima stabilire una costante: a scopo dimostrativo parleremo del rapporto tra l’Euro e il dollaro USA. Più in particolare, parleremo di ciò che accade all’economia degli Stati Uniti e alle economie europee se l’euro venisse scambiato ad un tasso nettamente più alto rispetto al dollaro USA. Nella nostra ipotesi, assumiamo che 1 dollaro valga 0,7 € (1 USD = 0,7 EUR).

Effetti Sui Viaggiatori

Se 1 dollaro compra 0,7 €, i cittadini degli Stati Uniti saranno più riluttanti a viaggiare in Europa! Questo perché tutto, dal cibo ai souvenir, sarebbe più costoso: circa il 43% più dispendioso se le due valute fossero scambiate in parità! Questo è un esempio degli effetti della teoria del potere d’acquisto. Tuttavia, in queste condizioni, i viaggiatori europei sarebbe molto più stimolati a visitare gli Stati Uniti per affari o per piacere!

+

Effetti Sulle Imprese e Sul Capitale

valuteL’impatto che tale scenario avrebbe sulle imprese (in particolare le grandi multinazionali) è un pò più complesso, perché queste aziende spesso effettuano transazioni con un numero di valute diverse e tendono a reperire le materie prime da un’ampia varietà di fonti. Detto questo, le aziende statunitensi che generano la maggior parte del loro reddito negli Stati Uniti (ma che acquistano le materie prime in Europa) potrebbero probabilmente vedere i loro margini salire a costi più elevati. Un’altra pessima situazione per le società statunitensi è quando devono pagare i loro dipendenti in Euro! In questo caso, la diminuzione dei margini potrebbero avere un impatto negativo sugli utili aziendali globali e quindi sulle valutazioni azionarie nei marcati locali. In altre parole, i prezzi delle azioni potrebbero calare a causa di questi guadagni più bassi e per le previsioni sui potenziali profitti futuri. Al contrario, le aziende statunitensi che hanno una pesante presenza all’estero e generano una quantità significativa di reddito in Euro ma pagano i propri dipendenti e altre spese in dollari statunitensi, potrebbero effettivamente passarsela molto bene! Infatti, le imprese europee che generano la maggior parte dei loro ricavi in Euro (ma anche quelle che acquistano le loro materie prime negli Stati Uniti), potrebbero vedere un’espansione dei loro margini assieme ai loro costi e una diminuzione del valore della valuta. Per definizione, questo potrebbe portare a maggiori profitti aziendali e a notevoli valutazioni azionarie in alcuni mercati esteri. Tuttavia, le aziende europee che generano una quantità significativa delle loro entrate dagli Stati Uniti e devono pagare le loro spese in Euro, potrebbero “soffrire” da questa situazione.

Effetti Sugli Investimenti Esteri

Basandoci su queste ipotesi, è probabile che gli europei (sia gli individui che le aziende)  potrebbero decidere di espandere i loro investimenti negli Stati Uniti. E potrebbero anche essere stimolati ad acquistare imprese e/o beni immobili con sede negli USA. In realtà, questo è già avvenuto in passato. Ad esempio, quando lo yen giapponese fu scambiato a livelli record contro il dollaro nel 1980, le imprese giapponesi effettuarono degli acquisti significativi di beni immobili negli Stati Uniti, tra cui il famoso Rockefeller Center! Al contrario, le società statunitensi sarebbero meno inclini ad acquisire una società o un immobile europeo se, come l’esempio iniziale, $1 vale 0,70 €.

Come Ci Si Può Proteggere Dai Movimenti Di Valuta?

Quando si pianifica un viaggio, bisognerebbe sempre controllare gli aggiornamenti delle conversioni di valuta, soprattutto prima di prenotare le vostre vacanze. In questo modo, potrete pianificare la scelta della località di vacanza in modo efficace ed appropriato. Per inciso, uno dei migliori consigli per i viaggiatori che fanno acquisti all’estero, è quello di utilizzare un carta di credito. La ragione di ciò è che le società di carte di credito tendono a negoziare le migliori tariffe e le conversioni più favorevoli perché in questo modo riescono a generare un alto volume di transazioni. Queste aziende, in pratica, faranno tutto il lavoro per voi, aprendovi la strada ad operazioni più regolari (e probabilmente meno costose). Per i proprietari di piccole e grandi imprese che operano negli Stati Uniti che acquistano alcune delle loro materie prime in Europa, una delle migliori cose da fare può essere quella di immagazzinare alcune forniture, se il prezzo dell’Euro inizia a salire rapidamente nei confronti del dollaro. Al contrario, se l’Euro inizia a calare rispetto al dollaro, potrebbe essere utile mantenere l’inventario al minimo, nella speranza che l’Euro si ridurrà in maniera sufficiente a far risparmiare all’azienda sui propri beni acquistati.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *