– News – Coronavirus: primo calo malati in isolamento domiciliare e 415 vittime

(Teleborsa) – I contagiati dal coronavirus calano per il sesto giorno consecutivo, attestandosi a 105.847, 680 in meno rispetto a ieri, mentre il numero delle vittime sale a 26.384, 415 in più rispetto a ieri, ed i guariti si attestano a 63.120, con un aumento di 2.622 in ventiquattr’ore.

E’ quanto emerge dal consueto bollettino giornaliero della Protezione civile, da cui emerge che il numero dei contagiati totali dal coronavirus in Italia – che comprende attualmente positivi, vittime e guariti – sale a 195.351, con un aumento di 2.357 rispetto a ieri.

Un altro dato confortante: per la prima volta calano i malati in isolamento domiciliare. Dei 105.847 malati complessivi, infatti, 21.533 sono ricoverati con sintomi, 535 in meno rispetto a ieri, e 82.212 sono quelli in isolamento domiciliare, 74 n meno rispetto a ieri.

Continua a ridursi anche il sovraccarico delle terapie intensive, che ora contano 2.102 malati gravi in trattamento, 71 in meno rispetto a ieri. Di questi, 724 sono in Lombardia, 32 in meno rispetto a ieri.

Ad oggi sono stati effettuati 1.707.743 tamponi (+65.387 rispetto a ieri) che hanno riguardato complessivamente 1.186.526 persone. Del totale dei tamponi, 790mila sono stati eseguiti fra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

L’andamento nelle regioni più colpite – Dai dati emerge che sono 34.473 i malati in Lombardia (105 in più rispetto a ieri), 12.347 in Emilia-Romagna (-162), 15.502 in Piemonte (+111), 9.432 in Veneto (-247). Quanto alle vittime, se ne contano 13.269 in Lombardia (+163), 3.347 in Emilia-Romagna (+44), 2.767 in Piemonte (+68), 1.288 in Veneto (+44).

Lombardia vede la luce in fondo al tunnel – C’è un dato che fa sperare per la Lombardia, il numero dei nuovi contagiati (713 nuovi casi) è il migliore dal 6 marzo scorso.



[ad_2]
Approfondisci sul sito risorsa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.