Poste Italiane

Poste italiane S.p.A. è una società per azioni che si occupa della gestione del servizio postale in Italia, ma è operativa anche nel settore finanziario, assicurativo e nella telefonia mobile. Lo Stato italiano, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Cassa Depositi e Prestiti, è l’azionista di maggioranza e detiene più del 60% delle azioni. L’azienda è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano, con un flottante di quasi il 40% ed una capitalizzazione iniziale di 8,816 miliardi di euro, corrispondente ai 6,75 euro per azione del prezzo dell’IPO.

In questo articolo si parla di:

poste italiane dividendoPoste Italiane ha pagato un dividendo complessivo di 444 milioni di euro l’anno scorso, per una capitalizzazione di mercato di € 8,163 miliardi. Il dividendo per azione di Poste Italiane è di € 0,34, mentre la sua quotazione attuale è di € 6,40. Come potete vedere nel grafico a sinistra, la società ha un dividendo del 5,44%, superiore a quello offerto sia dalla media del mercato sia dalle società italiane. È anche più grande della media del settore finanziario. Questo elevato rendimento del dividendo potrebbe rappresentare un segnale di preoccupazione sul futuro della società, per cui è necessaria un’analisi più approfondita. Per quanto riguarda la capacità di Poste Italiane di mantenere il suo attuale dividendo di 0,34 euro per azione (5,44%), dobbiamo prima analizzare il suo payout ratio sia sugli utili che sui flussi di cassa (cash flow). Il payout ratio di Poste Italiane è attualmente pari al 70,83%, superiore alla media di mercato e alle società del settore finanziario rispettivamente del 39,68% e del 44,73%. Entrambe le cifre mostrano che l’azienda potrebbe avere problemi a mantenere nel tempo il suo attuale dividendo.

poste italiane

Il payout sugli utili dovrebbe essere completato con quello sul flusso di cassa, poiché quest’ultimo è quello che può essere distribuito agli azionisti. Il flusso di cassa per azione di Poste Italiane è di 15,63 euro, superiore al dividendo per azione pagato dalla società (0,34 euro), per cui la società genera abbastanza denaro per mantenere il suo dividendo in futuro. La figura sopra mostra i rapporti di versamento sul reddito e sul flusso di cassa di Poste Italiane, rispetto alla media del mercato mondiale, le società italiane, società finanziarie e società del settore assicurazioni sulla vita.

Poste Italiane: Grafico Quotazioni in tempo reale