Shutdown USA: Come Influenza il Mercato Azionario

Il governo degli Stati Uniti ha parzialmente interrotto le sue funzioni il 22 dicembre 2018, quando il Congresso non ha trovato un accordo di finanziamento per mantenerlo aperto.

Shutdown USA: Come Influenza il Mercato Azionario

Conosciuto con il termine di shutdown, questo “blocco” governativo è stato generato dalle insistenze del presidente Trump che aveva incluso nel finanziamento i $ 5 miliardi necessari per costruire un muro di confine tra Stati Uniti e Messico. I Democratici del Congresso, ovviamente, non erano d’accordo. Da qui il mancato accordo che rischia di paralizzare non solo gli USA, ma di creare anche un effetto domino all’estero (leggi anche Come Preparare il Proprio Portfolio Alle Politiche Economiche di Trump).

Shutdown USA: Come Influenza il Mercato Azionario

Lo shutdown è ormai in corso da tre settimane e, al momento, un accordo fra democratici e repubblicani sembrerebbe lontanissimo. Ma cosa comporta per gli americani questa paralisi del governo?

  • Lavoratori aeroportuali: i controllori del traffico aereo e gli operatori della TSA sono fra le categorie più colpite, in quanto viene loro chiesto di lavorare senza retribuzione. E i primi sono essenziali per la sicurezza di un volo e per gestire tutto il traffico aereo verso gli Stati Uniti.
  • Lavoratori del settore alimentare: circa il 40% del personale della Food and Drug Administration degli Stati Uniti è stato posto in congedo, il che significa che le ispezioni sugli alimenti potrebbero non essere accurate come al solito.
  • Tribunali per l’immigrazione: la chiusura del governo nel 2019 ha portato alla chiusura delle corti che si occupano di immigrazione. E ciò comporterà un significativo accumulo di lavoro per questi tribunali.
  • Tribunali federali: mentre i dipendenti appartenenti ad enti federali stanno ancora lavorando in questo momento, i soldi per finanziare i loro salari si esauriranno entro il 18 gennaio se lo shutdown continuerà. Tuttavia, i casi più gravi dovrebbero essere espletati come al solito.
  • Rimborso delle tasse: se lo shutdown continuerà fino alla fine di Gennaio o all’inizio di Gebbraio, i rimborsi delle tasse potrebbero subire un ritardo quest’anno, dato che l’IRS (ente simile alla nostra Agenzia delle Entrate) inizierà a elaborare le dichiarazioni fiscali a metà Gennaio.
  • Guardia costiera: anche se gli stipendi della Guardia Costiera sono stati pagati regolarmente fino ad oggi, non è chiaro se riceveranno il prossimo assegno se il blocco governativo continuerà.

Detto questo, vediamo ora come lo shutdown USA potrebbe influenzare il mercato azionario.

La settimana che ha portato alla chiusura delle attività governative è stata “brutale” per il mercato azionario, dal momento che il NASDAQ è caduto in un mercato ribassista, mentre il Dow Jones e l’indice S&P 500 hanno subito una correzione (leggi anche Indici di Borsa: Cosa Sono e Come Funzionano). La minaccia dello shutdown, quindi, non ha causato il crollo dei mercati. Ma vista la recente volatilità, certamente non ha aiutato.



Ad oggi circa 400.000 lavoratori federali sono senza retribuzione e, fino a quando non verrà raggiunta una soluzione, non riceveranno nessuno stipendio. Tuttavia, non tutti i servizi governativi sono “chiusi”, comprese l‘IRS e la SEC (Securities and Exchange Commission). Altri servizi di regolamentazione finanziaria rimangono aperti, quindi non vi sarà alcun impatto sulle negoziazioni di titoli e sulle operazioni di mercato.

L’ultimo shutdown del governo è avvenuto il 20 gennaio 2018, quando il Congresso non approvò un progetto di legge per finanziare il governo fino al 16 febbraio. Il mercato azionario aveva però previsto l’imminente chiusura, visto come il prevedibile risultato di un impasse sulla politica di immigrazione. Come risultato, il giorno prima l’S&P 500 aumentò addirittura di circa lo 0,4%.

A quanto pare, il mercato azionario non si preoccupa troppo degli shutdown federali. Il successivo lunedì 22 gennaio, quando il mercato aprì con il governo ancora “chiuso”, aumentò addirittura dello 0,8%. Questa crescita del mercato azionario ha avuto meno a che fare con i rapporti secondo cui il Congresso avrebbe temporaneamente finanziato il governo, ma più che altro con i rapporti positivi degli utili.

Una recente indagine di LPL Financial sugli shutdown verificatisi negli Stati Uniti dal 1976 al 2013, ha rilevato che la variazione mediana dello S&P 500 nel corso di un blocco governativo era dello 0,0%, con una media dello -0,6%. Niente quindi. Assoluta apatia!

 

Shutdown USA: Come Influenza il Mercato Azionario

A seguito di un’aspra lotta per il tetto del debito nel 2011, l’indice S&P 500 ha declassato il debito sovrano degli Stati Uniti come “rimprovero” ad un Congresso bloccato senza alcuna apparente volontà di trovare soluzioni concrete al risanamento del deficit. L’indice ha perso il 6,7% il giorno di negoziazione successivo. Nonostante appare chiaro come uno shutdown non riesca ad influenzare i mercati azionari. Loro riescono (quasi) sempre a prevedere tutto.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi esercitarti col Trading? Allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*