Azioni Gruppo BPM

Il Gruppo BPM è fra le banche italiane più solide e sicure. Il Gruppo nasce agli albori del 2017 come società per azioni, dalla fusione di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. Ciò che il Gruppo propone è un’offerta molto vasta che comprende tutti i segmenti di mercato e che si incentra in particolar modo su clientela Corporate, Private e Retail e Small Business. 

Azioni Gruppo BPM

Azioni Gruppo BPM: storia

Questo gruppo bancario di origine cooperativa è operativo dal 1 gennaio 2017, data in cui si ufficializzò l’avvenuta fusione fra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. Si tratta di una realtà bancaria fortemente radicata sul territorio nazionale, con una particolare presenza al Nord Italia (Lombardia, Veneto e Piemonte).

+

La banca è quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano. Le cifre che ruotano attorno al Gruppo BPM sono sufficienti a presentarne l’enorme rilevanza e rendono questo gruppo bancario fra i migliori in Italia (al di sotto esclusivamente di Intesa Sanpaolo e di Unicredit):

Si parla di oltre 161 miliardi di euro all’attivo, più di 4 milioni di clienti, 2302 filiali e 23331 dipendenti, con una quota di mercato pari all’8,2%.

Ha ”ereditato dall’ex Banco Popolare il codice ABI: 05034.

Azioni Gruppo BPM: andamento

Già dal secondo giorno dal suo debutto in Borsa, si è registrato immediatamente un rialzo del  9,07% e il prezzo di ciascuna azione era di 2,50 euro. Il massimo storico si è raggiunto il 26 gennaio 2017, con ciascuna azione a 3,02 euro. Per i seguenti tre mesi del suo anno di nascita, il Banco BPM ha visto risultati più che buoni, che sono culminati nella chiusura del 31 marzo 2017 con un utile netto di 117 milioni di euro.

Per l’anno prossimo, il Gruppo BPM ha l’obiettivo di raggiungere come utile netto il miliardo, di cui 400 milioni di euro sono di dividendo complessivo da distribuire agli azionisti.

Dopo aver messo in atto una vera e propria riorganizzazione dell’intera azienda, attraverso una drastica riduzione del personale, il Gruppo BPM ha come obiettivo principale attuale quello di selezionare profili giovani e dinamici da assumere.

Il rating dell’agenzia Moody’s è di Ba1 nel lungo termine.

La stragrande maggior parte degli analisti ritengono conveniente l’acquisto di azioni Gruppo BPM.  

L’andamento del titolo del Gruppo BPM non è esente dal subire le influenze macroeconomiche così come gli assetti geopolitici, pertanto i prossimi mesi saranno di grande importanza per meglio comprenderne l’andamento. Di certo c’è che il Gruppo è fortemente motivato a mantenere la sua posizione di rilievo nella classifica comprensiva di tutti i migliori gruppi bancari italiani.

Azioni Gruppo BPM: quotazioni

Le azioni Banco BPM (Codice Isin IT0005218380 e Codice Abi 05034) appartengono all’indice FTSE IT All share, FTSE MIB e fanno parte del segmento Blue Chips. Sono quotate sull’MTA della Borsa di Milano e, nonostante la loro recente introduzione, sono fra le più importanti a Piazza Affari. 

E’ lampante il modo in cui le quotazioni Gruppo BPM rispecchiano l’iter storico di questo terzo colosso bancario italiano, con oltre 171 miliardi di euro all’attivo e altre cifre letteralmente da ”capogiro”. Non è da considerarsi casuale il suo posizionamento geografico: la Lombardia è la regione italiana in cui è maggiormente radicata, non a caso l’area più produttiva di tutto il suolo italico.

La percentuale della quota di mercato del Gruppo BPM è dell’8,2%.

Vediamo adesso l’andamento delle quotazioni:

Le nuovissime azioni hanno fatto la loro entrata in scena registrando un aumento del 9,07%, salendo a quota 2,50 euro. Il valore di capitalizzazione del Gruppo BPM è di 3.787,95 milioni di euro.

Azioni Gruppo BPM: conviene investire?

Un trader che si rispetti, non si limita a valutare il prestigio di una data società ma si sofferma ad analizzare diversi fattori che possano convincerlo (o meno) a decidere se valga la pena comprare o vendere azioni Banco BPM.

Fra questi fattori da tenere sotto osservazione, è primaria la situazione economica del Paese, essendo il Gruppo BPM una realtà bancaria. Ovviamente sono anche da tenere in considerazione le previsioni sui conti trimestrali o ancora quelle sulla potenziale concessione di un dividendo. Si può avere una buona idea sul da farsi informandosi sulle opinioni dei vari analisti, che tuttavia non vanno prese come oro colato in quanto la decisione ultima spetta unicamente all’investitore.

Andamento Storico Grafico delle Azioni BPM

Grafico ultimi 5 anni (2013-2018)

Azioni Gruppo BPM

Come si può notare dall’andamento del grafico, il prezzo delle azioni negli ultimi 5 anni ha perso molto del suo valore tanto da poter essere quasi visto come un investimento “succulento” visto il prezzo favorevole. Tuttavia, osservando il grafico, dopo un buon andamento da metà 2013 a metà 2014 e da gennaio 2015 a luglio 2015, i prezzi hanno continuato a scendere inesorabilmente fino a dicembre 2016. Questa discesa vertiginosa, dal punto di vista dell’analisi tecnica del grafico a candela non incoraggerebbe ad investire a lungo termine su queste azioni.

Analizzando, invece, l’andamento del prezzo delle azioni negli ultimi 2 anni, e nello specifico, dal dicembre 2016 (come si evince dal grafico sotto) i prezzi hanno cominciato a risalire sostenendo una tendenza a due anni positiva.

Attualmente consigliamo di acquistare solo se il prezzo delle azioni dovesse rompere la resistenza posta a 3.15 e continuare a comprare se poi dovesse rompere la resistenza posta a 3.60.

Grafico ultimi 2 anni (luglio 2016- maggio 2018)

Azioni Gruppo BPM

Azioni Gruppo BPM: grafico e quotazione in tempo reale

Azioni Gruppo BPM: trading

Facendo trading, non si acquista l’azione (in questo caso del Gruppo BPM) ma si scommette circa l’andamento di uno strumento legato alla quotazione.

Per fare trading sul Gruppo BPM, sarà sufficiente creare un conto demo su una delle migliori piattaforme trading online che consentono di aprire a costo zero un conto demo per iniziare a fare trading online senza incorrere in perdite di denaro dovute alla scarsa esperienza.

Azioni Gruppo BPM: trading con CFD

I CFD o Contratti per Differenza consentono di ottenere profitti rapidi scommettendo sull’andamento delle azioni del Gruppo BPM. Con questa modalità di trading non si acquista niente ma semplicemente si fanno delle ipotesi su quale sarà l’andamento di uno strumento legato alle azioni Gruppo BPM in un dato arco temporale e, in caso le ipotesi risulteranno reali, si otterrà il profitto.

Il noto e affidabile broker IQ Option ha recentemente introdotto nelle sue notevoli funzionalità anche la possibilità di fare trading sui CFD.

Azioni Gruppo BPM: quali sono i rischi?

Come abbiamo già detto, trattandosi di un istituto bancario, i rischi riguardano perlopiù scenari relativi all’economia italiana. Infatti essendo l’economia italiana piuttosto debole, il credito delle banche risente di questo status poco propizio. Nonostante il Gruppo BPM sia radicato nelle zone con il più alto tasso di produttività, viene influenzato allo stesso modo degli altri istituti.

In aggiunta a questo rischio prettamente sistemico ne citiamo un altro più specifico: i crediti in sofferenza stanno gravando sulle banche italiane, che risultano essere colme di Non Performing Loans. Il Gruppo BPM non è esente da questo ulteriore fattore di rischio seppur, trattandosi di una banca che ha subìto una fusione, presenta rischi minori rispetto agli altri istituti.

 

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *