– News – Brillano i mercati del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, in pole position rispetto a una pur positiva Europa. In generale il clima è positivo tra gli investitori che guardano con ottimismo ad un imminente accordo tra Stati Uniti e Cina sul commercio internazionale.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,01%. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,1%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell’1,42%, a 57 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +136 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,99%.

Tra gli indici di Eurolandia buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dell’1,16%. Ben impostata Londra con un incremento dell’1,03%. Tonica Parigi che evidenzia un vantaggio dell’1,01%. Piazza Affari continua la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 23.277 punti.

In buona evidenza a Milano i comparti automotive (+4,15%), petrolio (+1,88%) e bancario (+1,68%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, acquisti a piene mani su Ferrari, che vanta un incremento del 4,81% grazie alla trimestrale e alla revisione degli obiettivi per il 2019.

Effervescente Fiat Chrysler, con un progresso del 3,88% ancora sull’onda favorevole di una fusione con il Gruppo francese PSA-Peugeot.

In primo piano anche CNH Industrial, che mostra un forte aumento del 3,34%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Amplifon, che prosegue le contrattazioni a -0,95%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Datalogic (+9,12%), De’ Longhi (+4,88%), Banca Popolare di Sondrio (+3,04%) e Brembo (+2,55%).

Giù, invece, Salini Impregilo -2,13% seguita da Sias -1,51% e Ivs Group -0,82%.




Approfondisci sul sito risorsa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *